Numero 1 (autunno 2011)

Numero 1 (autunno 2011)

La recensione / 3 – Una sfiancante energia intellettuale

Fortini - lezioni sulla traduzione

di Aurelia Martelli Tra il 20 e il 23 novembre 1989 Franco Fortini, su invito di Vittorio Russo, teneva un seminario sulla traduzione presso l’Istituto Italiano per gli Studi Filosofici di Napoli. Lezioni sulla traduzione si basa sulle registrazioni audio del seminario e sui documenti cartacei conservati presso l’archivio Franco Fortini dell’Università di Siena.

Va' avanti »

La recensione / 2 – «Genio» e melanconia in Thomas Mann

Luca Crescenzi - Melancolia occidentale

di Massimo Bonifazio Con ammirevole acribia e una scrittura piacevolmente limpida Luca Crescenzi affronta i sentieri di una delle più impervie opere della letteratura tedesca, il romanzo Der Zauberberg di Thomas Mann (1924)

Va' avanti »

La recensione / 4 – Un prezioso thesaurus letterario: la Biblioteca Italiana Zanichelli

Biblioteca Italiana Zanichelli

UN PREZIOSO THESAURUS LETTERARIO | di Paola Mazzarelli BIZ – Biblioteca Italiana Zanichelli – è una raccolta in DVD-ROM di oltre 1000 testi della letteratura italiana, dalle origini agli autori dei primi decenni del Novecento.

Va' avanti »

Reminiscenze e borbottii / 2

F

Il vecchio lettore | «BELFAGOR», CHE IL VECCHIO LETTORE HA GIÀ AVUTO OCCASIONE di citare in questa sede, è una bella rivista di quelle che si facevano una volta: ricca di informazioni, di pensiero e di sacrosanto spirito polemico. Il suo direttore, il grecista Carlo Ferdinando Russo, figlio del fondatore Luigi, grande critico letterario, è più vecchio perfino del vecchio lettore. E non stupisce che, pur rispondendo garbatamente ai rilievi…

Va' avanti »

La citazione

Italo Calvino

ITALO CALVINO 1963 | a cura di Aurelia Martelli L'arte del tradurre non attraversa un buon momento

Va' avanti »

La recensione / 1 – Lingua migrante, lingua accogliente

Antionio Prete - All'ombra dell'altra lingua

di Giulia Baselica Densa silloge di pensieri e di riflessioni, frutto di profonde e vaste letture, di arduo e paziente confronto con una pratica per sua natura infinita, di costante e instancabile interrogarsi: così si presenta il saggio che Antonio Prete dedica all’amplissimo e multiforme tema della traduzione.

Va' avanti »