Posts Tagged ‘ Paolo Nori ’

Brodskij e gli altri

LA TRADUZIONE DELLA POESIA RUSSA IN ITALIA DAGLI ANNI OTTANTA DEL NOVECENTO AGLI ANNI DIECI DEL DUEMILA | di Giulia Baselica Se la parola dei poeti è spesso sintesi di un momento della storia pre-percepito con quell’intuizione sensibile che svela l’essenza vera delle cose, è proprio la poesia a rivelare il limen culturale di un’epoca, a indicare il cambiamento nel suo farsi, ad avvertire gli umani dell’imminenza di una svolta. Il premio Nobel per la letteratura attribuito al poeta russo Iosif Brodskij rappresentava, nell’ormai lontano 1987, l’annuncio di un cambiamento: confuso, indefinito e vago, ma comunque motivo di un’entusiastica, se…

Va' avanti »

La recensione / 3 – La traduzione come dialogo interculturale

VENEDIKT EROFEEV "ATTRAVERSO NORI" di Ilaria Remonato | A proposito di: Venedikt Erofeev, Mosca-Petuškì. Poema ferroviario, traduzione italiana e cura di Paolo Nori, Macerata, Quodlibet, 2014, p. 201, € 15

Va' avanti »

Paolo Nori e i classici russi dell’Ottocento (o della visibilità del traduttore)

Paolo Nori e i classici russi dell’Ottocento

di Giulia Baselica | Un noto scrittore è anche traduttore di grandi autori russi. Come se la cava? Che rapporto c'è tra la sua prosa autoriale e la voce che presta a Gogol e a Dostoevskij?

Va' avanti »