Posts Tagged ‘ Isabella Vaj ’

Ricordo di un’amica

IL 5 NOVEMBRE 2018 È MORTA ISABELLA VAJ di Anna Finocchi | Non ci vedevamo spesso, io e Isa, anzi quasi mai. Ma ci sentivamo spesso, molto spesso, per parlare di tutto. Di tutto quello che ci interessava, premeva, importava, incuriosiva, piaceva, dispiaceva, divertiva, addolorava, indignava… Ho avuto raramente con una persona amica uno scambio così fitto e continuo per un tempo così lungo – ci conoscevamo dal 1980 circa - e su un ventaglio così ampio di argomenti.

Va' avanti »

Adottare una nomenclatura

di Isabella Vaj | L’estate scorsa ho seguito un corso sulla legatura dei manoscritti mamelucchi. Il corso era tenuto in inglese. Ancora una volta ho dovuto constatare l’inadeguatezza del mio italiano: capivo esattamente di cosa stessero parlando le docenti, ma non avrei avuto il lessico preciso con cui riferire le mie nuove acquisizioni.

Va' avanti »

Prestiti da non restituire

L'ANALISI DELLA RESA ITALIANA DI UN LESSICO SPECIALISTICO COME QUELLO DELLA GRANDE ARCHITETTURA TIMURIDE di Isabella Vaj | Il confronto linguistico con un patrimonio artistico "altro" rivela le grandi responsabilità culturali (e politiche) del traduttore.

Va' avanti »

L’ostello della lontananza

NEL LAVORO DI TRADUZIONE CONFLUISCE TUTTA LA MIA STORIA | di Isabella Vaj Essere il "doppio", la controfigura di autori che danno voce a civiltà "lontane" in una lingua altra dalla loro impegna tutto l'essere di chi traduce: non solo la sua competenza linguistica, non solo la sua cultura, ma la sua esperienza personale, la sua storia.

Va' avanti »