Numero 14 (primavera 2018) | Strumenti

Opere di Gigliola Spinelli Venturi

a cura di Aldo Agosti e Giulia Baselica

Traduzioni

Antiche fiabe russe raccolte da Aleksandr Nikolaevič Afanasjev; traduzione di Gigliola Venturi; prefazione di Franco Venturi, Torino, Einaudi, 1953 (da Aleksandr Afanas’ev, Narodnie russkie skazki, Tom 1, Academia Leningrad, 1936; Tom 2, Goslitizdat, Moskva, 1938; Tom 3, Goslitizdat, Moskva, 1940)

Anton Cechov, Epistolario, a cura di Gigliola Venturi e Clara Coïsson, Torino, Einaudi, 1960, 2 volumi (una scelta da Pis’ma A.P. Čechova, voll. 1-6, Moskva, Knigoizdatel’stvo pisatelej, 1912-1916)

Michail Evgrafovič Saltykòv-Ščedrin, Gli antichi tempi di Pošechone, a cura di Gigliola Venturi, Torino, Einaudi, 1962 (traduzione di Gigliola Venturi da M.E. Saltykov-Ščedrin, Poščechovskaja starina, Moskva, Sovettskij pisatel’, 1958)

Vladimir Jakovlevič Propp, I canti popolari russi; con una scelta di canti a cura di Gigliola Venturi, Torino, Einaudi, 1966 (scelta e traduzione di Gigliola Venturi da V. Ja. Propp, Liričeskie narodnye pesni, Leningrad, Sovetskij pisatel’, 1981)

Ilja Ilf e Evgenij Petrov, Le dodici sedie, traduzione e cura di Gigliola Venturi, Firenze, La nuova Italia, 1969 (riduzione da I. Il’f, E. Petrov, Dvenadcat’ stul’ev. Zolotoj telenok, Moskva, Goslitizdat, 1956 – I edizione: Moskva, Sovetskij pisatel’, 1948)

Jurij Kazakov, Arturo, cane segugio; edizione tradotta e curata da Gigliola Venturi, Firenze, La Nuova Italia, 1970 (da Ju. Kazakov, Arktur-gončij pës, Moskva, Detskaja literatura, 1966 – I edizione: Moskva, Detgiz, 1958)

Poesia sovietica degli anni 60, a cura di Cesare G. De Michelis, Milano, Mondadori, 1971 (testi originali a fronte; traduzioni di Giovanni Giudici, Joanna Spendel e Gigliola Venturi)

Aleksandr Nikolaevič Radiščev, Viaggio da Pietroburgo a Mosca, a cura di Gigliola e Franco Venturi, Bari, De Donato, 1972 (traduzione di Costantino Di Paola e Sergio Leone probabilmente da A.N. Radiščev, Puteščestvie iz Peterburga iz Miskvu, Moskva, Goslitizdat, 1961)

Michail Prisvin. Ginseng, Milano, Adelphi, 1979 (trad. di Gigliola Venturi da M. Prišvin, Žen’šen, in Izbrannoe, Moskva, Moskovskij rabočij, 1971)

Jurij Trifonov, Il tempo e il luogo, Roma, Editori riuniti, 1983 (traduzione di Gigliola Venturi, con una sua premessa, da Jurij Trifonov, Vremja i mesto, in Izbrannye proizvedenija, Moskva, Izvestija, 1988)

Aleksandr Zinov’ev, Appunti di un guardiano notturno, Milano, Adelphi, 1983 (trad. di Gigliola Venturi da Aleksandr Zinov’ev, Zapiski nočnogo storoža, Lausanne, L’Âge d’homme, 1979)

I[rina] Grekova, Parrucchiere per signora; a cura di Victor Zaslavsky, Palermo : Sellerio, 1986 (traduzione di Gigliola Venturi da Irina Grekova, Damskij master, Moskva, Sovetskij pisatel’, 1963)

Anton Cechov, Vita attraverso le lettere; profilo biografico e scelta a cura di Natalia Ginzburg; traduzione di Gigliola Venturi e di Clara Coïsson, Torino, Einaudi, 1989 (vedi sopra l’Epistolario)

Cingiz Ajtmatov, Il battello bianco. Dopo la fiaba, traduzione e nota critica di Gigliola Venturi, Bari, De Donato, 1972 (da Čingiz Ajtmatov, Belyi parochod. Posle skazki, in Povesti i rasskazy, Moskva, Molodaja gvardija, 1970)

Aleksandr N. Afanasjev, I due Ivan e altre antiche fiabe russe, a cura di Gigliola Venturi, Torino, Einaudi, 1975 (vedi sopra l’edizione del 1953)

Aleksandr Zinov’ev, Cime abissali, Milano, Adelphi, 1977 (traduzione di Gigliola Venturi da Leksandr Zinov’ev, Zijajuščie vysoty, Lausanne, L’Âge d’homme, 1976)

Kirill Chenkin, Il cacciatore capovolto. Il caso Abel, Adelphi 1982 (traduzione di Gigliola Venturi da Kirill Chenkin, Ochotnik vverch nogami. O Rudol’fe Abele, Frankfurt am Main, Posev, 1982)

Vasili Grossman, Tutto scorre, Adelphi, 1987 (traduzione di Gigliola Venturi da Vasiliij Grossman, Vsë tecët, Frankfurt am Main, 1970)

Poesie

Gigliola Venturi, Paglia a paglia. Poesie, Milano, All’insegna del pesce d’oro, 1991 (edizione di 500 esemplari numerati)

Gigliola Venturi, Come un albero sono, Torino, Toso, 1977 (100 carte sciolte in cartella)

Gigliola Venturi, Manate di colombi sembravano, Torino, Toso, 1981 (102 carte sciolte in cartella)

E inoltre

I quaderni di San Gersolè, a cura di Maria Maltoni; collaborazione di Gigliola Venturi; prefazione di Italo Calvino, Torino, Einaudi, 1959