Numero 14 (primavera 2018)

La recensione / 6 – Come la merce libro è stata prodotta da settant’anni in qua e qual è il suo mercato

di Gianfranco Petrillo | A proposito di: Gabriele Turi, Libri e lettori nell’Italia repubblicana. Roma, Carocci, 2018, pp. 154, € 14,00 Gabriele Turi è uno dei padri fondatori della tardiva ma ormai abbastanza agguerrita storia dell’editoria in Italia. Docente di storia contemporanea a Firenze, direttore della rivista «Passato e presente», autore di Casa Einaudi (Bologna, Il Mulino, 1990) e curatore, con Iolanda Palazzolo, di una pionieristica Storia dell’editoria nell’Italia contemporanea (Firenze, Giunti, 1997), ha fondato nel 2001 e diretto per tutta la sua esistenza, fino al 2013, una piccola ma sostanziosa e preziosa rivista, «La Fabbrica del libro»,

Va' avanti »

La recensione / 7 – Siate realisti, usate il vocabolario

di Giulia Baselica A proposito di: Elisa Cadorin e Irina Kukushkina, Dizionario tecnico russo, Milano, Hoepli, 2017, pp. 683, € 49,90 Ci sono oggi in Russia autori che traggono motivo di rinnovata e reinterpretata ispirazione dalla cospicua produzione di un genere di romanzo tipicamente sovietico, quello di ambientazione industriale, fiorita a partire da Cement di Fedor Gladkov, nel 1925, fino agli anni settanta. Ne fanno fede le opere di Oleg Divov e Maks Rublev, di Ksenija Bukša, di Sergej Šargunov. Chi dovesse affrontare la traduzione di questo tipo di letteratura, d’altronde contigua a un’ampia saggistica, tutt’altro che secondaria per la…

Va' avanti »

Due segnalazioni olschkiane

SALVO SUCCESSIVE RECENSIONI di g.p. Centro nazionale di studi leopardiani, Leopardi e la traduzione. Teoria e prassi. Atti del XIII Convegno internazionale di studi leopardiani (Recanati 26-28 settembre 2012), a cura di Chiara Petrucci, prefazione di Fabio Corvatta, Firenze, Olschki, 2016, pp. 506, euro 78,00 Indice: Prefazione del Presidente del CNSL; Giulio Ferroni, Lo scrittore è un traduttore; Antonio Prete, Leopardi tra le lingue; Jean-Charles Vegliante, Il tradurre come “pratique-théorie” nell’opera poetica e filosofica di Leopardi; Bruno Nacci, Il concetto di traduzione in Giacomo Leopardi e Friedrich Schleiermacher; Valerio Camarotto, Per un Leopardi storico della traduzione; Sebastian Neumaster, Leopardi e…

Va' avanti »

Opere di Gigliola Spinelli Venturi

a cura di Aldo Agosti e Giulia Baselica | Traduzioni (ma non solo)

Va' avanti »

Opere di Ada Prospero Marchesini Gobetti

OPERE DI ADA PROSPERO GOBETTI MARCHESINI a cura di Ersilia Alessandrone | N.B. Questi elenchi si avvalgono di quelli già approntati da Sergio Caprioglio, Bibliografia di Ada Prospero Marchesini Gobetti, in «Mezzosecolo» 1989, pp. 228-239. Ma non sono solo traduzioni.

Va' avanti »

Traduzioni di Alessandra Scalero

a cura di «tradurre» | Jakob Wassermann, Il caso Mauritius; traduzione dal tedesco di Alessandra Scalero, Milano, Modernissima, 1931 (da Jokob Wassermann, Der Fall Mauritius, Berlin, Fischer, 1928) John Dos Passos, Nuova York; traduzione dall'inglese di Alessandra Scalero, Milano, Corbaccio, 1932 (da John

Va' avanti »

Reminiscenze e borbottii / 8

Il vecchio lettore | Purtroppo il vecchio lettore non ha nipoti. E’ andata così. Ma se ne avesse uno o una adolescente, in quell’età che una volta si chiamava “difficile” e oggi è per i genitori, certe volte, un incubo, il vecchio lettore lo (o la) inviterebbe a ribellarsi: «Rivoltati! Insorgi contro chi non ti vuol far studiare, contro chi ti vuol far credere che studiare è faticoso e noioso,

Va' avanti »

La citazione – Quante chiacchiere!

di Giacomo Leopardi | Tradurrò l'Odissea se i miei compatrioti approveranno il Saggio che presento loro della mia traduzione. Non parlo dei traduttori italiani

Va' avanti »